Il gioco è riservato ai maggiorenni e può causare ludopatia. Consulta le probabilità di vittoria sul sito del Concessionario o su AAMS.

Le migliori Barzellette sul Poker

Barzellette sul PokerA poker non sempre si vince, è risaputo: e allora cosa c’è di meglio per tirarsi su il morale dopo una mano sfortunata, che non farsi una sana, fragorosa risata?

Vi proponiamo perciò la nostra raccolta di battute e barzellette sul poker. Noi ci siamo divertiti un mondo a scovarle sul web, le condividiamo con voi per farci tutti assieme due risate tra un tavolo e l’altro.

Diteci se vi sono piaciute nei commenti e, se volete, inviateci le vostre barzellette sul poker: le battute più divertenti saranno pubblicate in questa pagina.

Buon divertimento :-D

Partita a poker in Paradiso:
San Giovanni: Poker di regine.
San Pietro: Poker d’Assi.
San Paolo: Scala Reale.
San Tommaso si arrabbia e urla: BASTA, la smettiamo con tutti questi miracoli?

“Cara, prepara le valigie perchè te ne devi andare. Ti ho perso a poker!” “Ma, caro, come hai potuto fare una cosa del genere?” “Beh, ho dovuto… Barare!”

Un ragazzo citofona al padre e gli fa: “Papà, papà, se a te giocando a poker capitassero 4 assi uguali, tu che faresti?”. “Io… io mi giocherei la CASA!”. “Appunto papà, allora adesso… Fai le valigie e scendi”.

Un medico riceve una chiamata da un collega mentre è a casa. “Abbiamo bisogno di un quarto per giocare a poker, vieni” lo invita l’amico. “Arrivo subito” risponde il medico. Va a mettere la giacca per uscire, quando la moglie gli fa: “È una cosa seria?” “Direi di sì” risponde il medico gravemente “Ci sono già tre dottori là…

Un incallito giocatore di poker sta precipitando da un aereo senza paracadute. E prega: “Ti prego, Signore, salvami ed io non giocherò più a poker! Te lo giuro!” D’improvviso il tizzio si blocca a men’aria. Passa un passerotto e gli fa: “CIP!” E lui: “PASSO!” e continua a precipitare.

Come fai a riconoscere dei carabinieri in un campo di nudisti? “Beh, sono gli unici che vogliono giocare a Strip poker!”

“È morto cosi all’improvviso mentre era al tavolo di poker”
“Azz… Collasso?”
“Non lo so, non gli abbiamo visto le carte!”

È inutile: se non sai bluffare è inutile che giochi a poker.
Guarda Carlo! Sono due ore che ha la stessa espressione… freddo… impassibile… non si capisce mai cos’abbia in mano…
Non è vero Carlo? Diglielo tu!
Carlo?
Carlo?
CARLOOOOOO!!!

Il Bluff più riuscito

Quattro tizi sono sorpresi ad un tavolino di un bar a giocare a carte d’azzardo. La polizia li arresta e li porta davanti al giudice che interroga il primo: “Lei confessa che stava giocando a poker al bar del paese?“. “Io? Io stavo solo seduto al tavolino aspettando il pullman“.
Il giudice fa la stessa domanda al secondo: “Io? Io ero seduto al bar a prendere una birra in attesa che arrivasse mia moglie“.
Stessa domanda al terzo: “Io? Io aspettavo degli amici per andare al cinema“.
Alla fine il giudice interroga il quarto individuo che era stato sorpreso dalla polizia con le carte in mano: “E lei? Non mi dirà che non stava giocando a carte?“.
Io? E con chi?“.

Succede una disgrazia in casa Blumenfeld. Si gioca a poker in 5, quando il vecchio Cohen ha un infarto e muore senza aver ripreso conoscenza.
Dice Blumenfeld a Weiss: “E adesso che cosa facciamo?“. “Togliamo i sei“, risponde Weiss.

Qualè il nome del più grande campione di poker cinese?
(Chon Full)

e quello tedesco?
(Von Bleff)

e quello indiano?
(Kibara)

Perchè il tacchino non gioca mai a poker?
Per paura di essere spennato… come un pollo!

Freddura

Avete giocato a poker con il morto e avete scoperto che bara?

Un uomo anziano col suo cane che entra in una sala da gioco e si unisce a un tavolo di poker. Il cane siede su uno sgabello a guardare la partita.
Il padrone del cane combina 4/5 di scala reale al flop, gli altri concorrenti puntano pesante. “Mi servirebbe un Asso di fiori”, dice il padrone al suo fido compagno, che di scatto si avventa sul dealer e caccia dalla sua manica un Asso di picche.
Il padrone della sala da gioco caccia via il baro, dicendo all’uomo che “Il suo cane l’ha salvata, avreste perso un sacco di soldi altrimenti“. “È un testardo, risponde l’uomo, “gli avevo chiesto un Asso di fiori e mi procura uno di picche“.

Gli amici a fine serata insistono con Muzio Scevola perché si trattenga a giocare a carte con loro: “Dai Muzio, domani non devi nemmeno lavorare. Fermati con noi che ci facciamo un poker!” Muzio assonnato: “No, dai non posso. È già molto tardi…” “E dai! Rimani! Ci vediamo così raramente!
Muzio rassegnato: “Va bene, dai, gioco. Però UNA MANO SOLA!

Marito e moglie, accaniti giocatori di poker, anche nella vita intima si divertono ad usare il frasario del gioco.
Apro!” – fa la mogliettina.
Chiudo!” – risponde il marito.
E questo per ogni notte, sempre, tutte le settimane, tutti i mesi, tutti gli anni.
Dopo diverso tempo il fuoco sacro del rapporto comincia ad affievolirsi e quando la moglie incomincia con “apro“, lui risponde con “passo!“.
Una notte la moglie, che non ha messo da parte tutte le velleità, dice:
Apro!” “Passo!” – risponde il marito.
A questo punto la moglie scopre le lenzuola e guardando il marito esclama:
Ma come, passi in queste condizioni?
E il marito: “Basta, basta, non vale! Non gioco più… Mi hai guardato le carte!

Tra amici: “Il mio compagno di banco ha avuto tre donne insieme!” “Caspita! Allora deve essere un tipo interessante!” e l’altro: “Non molto a dire il vero… stava giocando a poker!

Mia zia ha un cane che sa giocare a poker. Molto intelligente, direte voi…
Mica tanto: ogni volta che ha una buona mano scodinzola.

Pierino ritorna a casa in mutande.
La mamma preoccupata gli chiede: “Piccolo mio, cosa ti è successo..?
Niente, mamma… Oggi con gli amici, sai, abbiamo imparato a giocare a poker!

Dei cani giocano a poker. Il primo: “Passo“.
Il secondo: “Tris d’ossi“.
Il terzo: “Cocker!

Conosci altre barzellette divertenti sul Poker? Condividile con noi nei commenti!

Le migliori battute sul Poker

Commenta